La nuova Morgue: un ulteriore tassello nel percorso di riqualificazione del G.O.M.

La nuova Morgue: un ulteriore tassello nel percorso di riqualificazione del G.O.M.

12 Gennaio 2022


Da qualche settimana sono operative le nuove camere mortuarie (Morgue) del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria.

Collaudata nel settembre di quest’anno, la nuova Morgue rappresenta un ulteriore tassello nel percorso di riqualificazione e ristrutturazione in atto in questi anni al G.O.M., con l’impiego di risorse in prevalenze proprie.

La nuova Morgue è posta all’interno del presidio ospedaliero “Riuniti” ed occupa una superficie complessiva pari a circa 350 mq. È dotata di accesso autonomo dall’esterno antistante l’area di parcheggio, di cui una parte è riservata alla stessa, e risulta direttamente collegata al resto del presidio ospedaliero attraverso un corridoio interno.

Il progetto è stato concepito individuando due aree interne alla morgue divise da una zona filtro che, con percorsi differenziati, possano essere utilizzate distintamente, l’una per il trasporto e la preparazione delle salme (percorso sanitario) e l’altra per l’accesso dei familiari e dei servizi funebri.

La distribuzione interna dei locali della nuova morgue è articolata in un ingresso esterno (per l’accesso dei familiari): sala per onoranze funebri; ufficio del personale; spazio d’attesa; due camere ardenti e servizi igienici; ed in un ingresso interno: due locali celle frigo di cui uno dedicato all’isolamento biologico; una sala autoptica con locale dedicato per la vestizione e decontaminazione, con postazione dedicata al personale incaricato dalla magistratura per osservazione e refertazione ed una zona per il lavaggio degli strumenti; una sala osservazione; un locale per la preparazione della salma; spogliatoio e servizi per il personale addetto ed un deposito.

 

Staff Direzione Generale