Servizio di Prevenzione e Protezione

Dott. Michele Paolo Puntoriere

Segreteria

Tel  0965.397419
Fax 0965.397419
Mail aziendale: spp@ospedalerc.it

Responsabile Dott. Michele Paolo Puntoriere

Segreteria:
Sig.ra Maria Carmela Pappalardo

 

Il Servizio di Prevenzione e Protezione, ai sensi dei Decreti Legislativi 81/08 e “correttivo” 106/09:

I Decreti Legislativi 81/08 e “correttivo” 106/09 indirizzano il Datore di Lavoro verso l’adozione del c.d. Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro, mirato alla Valutazione dei Rischi, all’aderenza agli standards tecnico-strutturali dei luoghi di lavoro, alla vigilanza sul rispetto delle procedure, alle verifiche di efficacia, al raggiungimento dei più alti livelli di Sicurezza sul Lavoro. In detto Sistema è incardinato il Servizio di Prevenzione e Protezione,  Unità Operativa con funzioni e competenze specifiche, che:               

  • collabora col Datore di Lavoro alla Valutazione dei Rischi, alla stesura del Documento di Valutazione dei Rischi, alla definizione di misure di prevenzione e protezione in ordine alla tipologia di lavorazione e di rischio, sulla base della specifica conoscenza della organizzazione aziendale. La Valutazione dei Rischi (obbligo del Datore di Lavoro non delegabile) contempla misure a tutela della Salute dei Lavoratori e della Sicurezza nei luoghi di Lavoro, che sono:

    a)valutazione di tutti i rischi (biologico,chimico,fisico movimentazione carichi etc.)

    b)programmazione della prevenzione, mirata a un complesso che integri in modo coerente le condizioni tecniche produttive nonché l'influenza di fattori ambientali e organizzativi;   

    c)eliminazione dei rischi e, ove ciò non sia possibile, la loro riduzione al minimo in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico;

    d)rispetto dei principi ergonomici circa organizzazione del lavoro, concezione delle postazioni di lavoro, scelta delle attrezzature e definizione dei metodi di lavoro;

    e)riduzione dei rischi alla fonte;

    f) sostituzione di ciò che è pericoloso con ciò che non lo è o lo è meno;

    g) limitazione al minimo dei lavoratori che sono, o che possono essere, esposti a rischi;

    h)utilizzo limitato di agenti chimici, fisici e biologici sui luoghi di lavoro;

    i) priorità delle misure di protezione collettiva sulle misure di protezione individuale;

    l) allontanamento del lavoratore dall'esposizione al rischio;

    m)informazione e formazione per tutti i lavoratori, dirigenti, preposti e R.L.S.;

    p)Istruzioni adeguate ai lavoratori;

    q)partecipazione e consultazione di lavoratori e R.L.S.;

    s)programmazione delle misure opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza, anche attraverso l'adozione di codici di condotta e buone prassi;

    t)misure in caso di pericolo grave e immediato, emergenze,evacuazioni dai luoghi di lavoro;

    u)utilizzo di segnali e dispositivi di avvertimento e di sicurezza;

    v)regolare manutenzione di ambienti, attrezzature, impianti.

  • imposta il Piano Generale delle Emergenze e di Evacuazione, contenente, oltre al resto, le istruzioni di comportamento in caso di emergenza e di evacuazione dei luoghi di lavoro;
  • elabora procedure di sicurezza;
  • propone programmi di formazione, informazione e addestramento;
  • fornisce ai Lavoratori le Informazioni inerenti la tutela della Salute e della Sicurezza sul Lavoro;
  • è interpellato per competenza, partecipa alla Riunione Periodica e supporta il Datore di Lavoro nella consultazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza;
  • eroga pareri per il Datore di Lavoro, i dirigenti, i reposti etc.;
  • effettua Sopralluoghi nei Luoghi di Lavoro, ordinari e straordinari;
  • adempie alle istanze di organi di vigilanza e organismi istituzionali (INAIL, NAS, Ispettorato del Lavoro, SPISAL, Assessorati, Vigili del Fuoco, Autorità Giudiziaria etc.).
  • informa e aggiorna il Datore di Lavoro su stato dell’arte ed adempimenti di legge;
  • coopera con la Direzione Strategica per il raggiungimento dei suddetti livelli;
  • fornisce supporto scientifico e logistico (riferimenti, tavoli tecnici, appalti, emergenze etc.)
  • eroga consulenze inerenti progetti e crono-programmi aziendali;
  • promuove atti mirati a sensibilizzare i lavoratori sulla cultura della Sicurezza sul Lavoro.