News

Il 27 ottobre si terrĂ  al Palazzo della Provincia di Reggio Calabria il Corso ECM (8 crediti) dal titolo "Dermatologia e dintorni"

08 Ottobre 2018


"La pelle è l'organo del corpo umano con il maggior numero di malattie.
Queste, infatti, rientrano tra le più frequenti cause di richiesta di intervento medico, sia in età pediatrica che in età adulta. Si stima che ciascun individuo viva almeno una volta nella vita una problematica cutanea e che la probabilità complessiva aumenti con l'aumentare dell'età. Ad allarmare, inoltre, è il dato relativo ai tumori della pelle la cui incidenza sembra superiore alla somma di incidenza di tutti gli altri tumori, con un trend in continua crescita.
Patologie come i tumori cutanei richiedono una diagnosi esperta spesso integrata da indagini diagnostiche specifiche. La prevenzione e la cura delle malattie della pelle comportano, quindi, uno sforzo organizzativo ed economico rilevante sia per i pazienti, sia per il Servizio Sanitario Nazionale, con un'adeguata disponibilità di personale sanitario ed un continuo aggiornamento. 
Queste e tante altre tematiche verranno affrontate nel Corso formativo ECM che si terrà il 27 ottobre p.v. al Palazzo della Provincia di Reggio Calabria".
 
Qual’è la finalità di questo corso? 
- presentare nuove realtà e nuovi gruppi multidisciplinari creati più o  meno recente e all’interno del Grande Ospedale Metropolitano "B.M.M." di Reggio Calabria;
- presentate al territorio (MMG,PLS, medici ambulatoriali, biologi e farmacisti) le novità in tema di metodologie diagnostiche, terapie e modalità di accesso a tali prestazioni  (prenotazioni, prescrizioni etc.) proposte dalle U.O. dell’Ospedale;
- La volontà di creare un network tra Ospedale e Territorio al fine di poter, in primis, creare una collaborazione fattiva tra operatori sanitari del territorio ed ospedale, ma anche rendere più fluido lo scambio di opinioni, dubbi e quant’altro;
- creare dei punti di riferimento per il Territorio e viceversa;
- Dare dignità a tutta la sanità reggina nell’intento di bloccare la migrazione sanitaria.
Il tutto riassunto dal motto ‘l’unione fa la forza!’
 
Dott.ssa Giovanna Malara